© 2017 by Riccardo De Paolis. Proudly created with Wix.com

November 27, 2019

November 14, 2018

October 30, 2018

Please reload

Post recenti

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post in evidenza

Mindfulness e Yoga

October 30, 2018

Il termine Mindfulness significa letteralmente consapevolezza del momento presente ed ha iniziato largamente a diffondersi nel mondo occidentale dagli anni 70’ grazie al medico statunitense Jon-Kabat Zin, creatore dell’omonimo protocollo MBSR (Mindfulness Based Stress Reduction).

 

Jon Kabat Zin definisce la Mindfulness come la capacità di portare attenzione al momento presente in modo intenzionale, non giudicante e con cuore aperto.

 

Il concetto di Mindfulness, tuttavia, deriva originariamente dagli insegnamenti del Buddismo Theravada, dallo Zen e dalle pratiche di meditazione Yoga.

 

La pratica della Mindfulness nasce da una verità inconfutabile e cioè che la nostra mente è costantemente occupata nel generare pensieri. 

Molti di questi pensieri si proiettano in un futuro immaginario tramutandosi a volte in preoccupazioni. Altri processi mentali rimangono incatenati in eventi passati che costantemente riaffiorano, manifestandosi spesso come loop difficilmente gestibili.

Non c’è un giudizio negativo sulla capacità di pianificare il proprio futuro e tantomeno sulla bellezza  (o sulla dura realtà) del ricordo di eventi passati. 

Ciò su cui si vuole porre attenzione è sulla difficoltà che si incontra nel riportare l’attenzione nel qui ed ora. Infatti, mentre siamo rapiti dai nostri ricordi, non siamo presenti a ciò che accade davanti ai nostri occhi. Potremmo inoltre essere catturati dalla idea di un progetto straordinario in un lontano futuro senza però cogliere la bellezza e l’unicità di ciò che sta accadendo in questo istante.

 

 

La creatività, la capacità di definire obiettivi personali e di pianificare delle strategie sono delle qualità e delle potenzialità che hanno elevato l’Homo Sapiens

La Mindfulness interviene nel momento in cui tutti questi ricordi e queste proiezioni si trasformano in catene disfunzionali che limitano la nostra libertà di azione.

 

La libertà alla quale ci si riferisce è la possibilità di creare spazio tra un pensiero e l’altro.Con la Mindfulness si sviluppa la capacità di Agire anziché di Reagire al sorgere di emozioni e sensazioni.

 

Esistono molti articoli scientifici che dimostrano vari effetti benefici della Mindfulness.

Tra i più importanti vi sono:

 

  • Maggiore regolazione dell’attenzione

  • Maggiore consapevolezza corporea

  • Migliore regolazione dell’emozione

  • Miglioramento dei rapporti interpersonali

  • Riduzione dei livelli di stress

  • Miglioramento della risposta immunitaria

  • Generale aumento del senso di benessere

 

Come praticare durante la giornata

 

La Mindfulness può essere praticata in ogni contesto della vita quotidiana. E’ di natura non religiosa e non esoterica e si basa su un uso della meditazione in modo graduale e sistematico.

 

Un buon modo per avvicinarsi alla pratica di consapevolezza è quello di dedicare del tempo a se stessi, per esempio 5 minuti al giorno, per portare l’attenzione al momento presente ed osservare senza giudizio emozioni, sensazioni e pensieri. 

 

Potremo ripetere la pratica in ufficio, sui mezzi pubblici o anche quando siamo nel traffico.

 

Scegliamo un luogo tranquillo inizialmente in casa, ben aerato e senza distrazioni esterne.

 

Quando siete pronti potete ascoltare l’audio che ho registrato per voi al seguente link:

 

 

https://bit.ly/2OfyLie

 

 

Mindfulness e Yoga

 

Lo Yoga nasce come pratica di unione tra corpo e mente.

Pertanto tutto lo Yoga è basato sulla Mindfulness ovvero sulla consapevolezza del proprio corpo, del proprio respiro e infine dei propri pensieri.

Quando ci avviciniamo allo Yoga lavoriamo sopratutto sull’aspetto fisico e più esteriore. Con il tempo l’attenzione può essere focalizzata al respiro ed infine all’aspetto più energetico delle asana.

E’ grazie alla pratica del respiro che possiamo accedere a determinate posizioni. 

Tramite il respiro possiamo calmare la mente ed osservare con consapevolezza come il corpo cambia costantemente e come ad ogni parte del nostro corpo sono associate emozioni, sensazioni e pensieri.

 

La pratica di Mindfulness risulta spesso più accessibile in posizione seduta, con la schiena eretta e le spalle rilassate. Tuttavia l’associazione del respiro con il movimento durante un flow di yoga può risultare molto interessante. 

 

Ciò che è importante nella pratica dello Yoga è l’intenzione iniziale che poniamo ad inizio della classe. Nel momento in cui decidiamo di investigare come sta il nostro corpo e come il respiro agisce su ogni singolo organo interno, apriamo la pratica a nuove possibilità. 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici
Please reload

Cerca per tag