March 13, 2020

March 13, 2020

February 12, 2020

January 14, 2020

Please reload

Post recenti

Ritiri di Estate 2020: Mare o Montagna?

December 7, 2019

1/1
Please reload

Post in evidenza

Mindfulness nel quotidiano - Un caffè consapevole

January 14, 2020

Condivido volentieri un piccolo esempio di pratica di Mindfulness portata nel quotidiano. Gli studenti del protocollo Mindfulness Based Stress Reduction durante le 8 settimane di pratica hanno la possibilità di esplorare tecniche di meditazione secondo un approccio sistematico e scientifico. 

La possibilità di ampliare la consapevolezza permette di osservare la vita con occhi diversi e con rinnovata curiosità.

In questo modo è possibile sviluppare una maggiore capacità descrittiva degli eventi e creare un piccolo spazio di libertà.

Il percorso si basa sull’accettazione senza giudizio di una esperienza per poter agire anziché reagire davanti agli eventi della vita.

Si pone cioè enfasi sullo stare nel momento presente anziché volgere lo sguardo da un’altra parte. Il riportare l’attenzione ad ogni istante consente di ridurre il livello di stress percepito, aumentare la flessibilità cognitiva e percepire un maggiore senso di benessere fisico e mentale.

 

 

 

Stamane pensavo a come spiegare la Mindfulness in modo pratico.

Erano le 6 del mattino e mi stavo preparando un caffe'.

 

Essere mindfulness significa avere la cura e l'attenzione di come si riempie il bordo della macchinetta avendo cura di non bagnare la

 

base e il caffe.

 

E qui spesso mi sbaglio...ma non giudico..

 

E poi vuol dire osservare il caffe', percepire l'aroma e il profumo. 

Bisogna avere cura nel porre la miscela nella macchinetta.

C'e' chi lo pone piatto e chi a piramide.

 

Evviva la diversita'!

 

E poi l'attesa e la pazienza.

 

Posso fare altro anticipando.

Noto una piccola ansia di fare tardi.

E mi dico: "Aspetta un minuto che ti cambia?!" 

 

Cosi attendo davanti al fornello e mi godo la fiamma blu.

Da dove viene il gas che magicamente esce...chilometri di distanza...giacimenti di gas...quanti Paesi attraversa e quante persone ci lavorano.

E poi ascolto il suono del caffe' uscire.

Prima in lontananza poi lo sento aumentare in un crescendo.

Che cosa sto provando? Forse gioia e divertimento nel sentire il suono.

Decido di aprire la macchinetta come quando da bambini si scarta un regalo,

Con la stessa curiosita' e apertura.

 

Attendo qualche istante perche' riconosco una fretta e una voglia di fare, e mi dico, "attendi ancora un secondo".

 

Verso il caffe' nella tazzina.

E' calda e l'odore del caffe' sale risvegliando i sensi.

 

Provo ad apprezzare il retrogusto del caffe'. E' Lavazza penso...be' forse sarebbe meglio Palombini con il suo retrogusto nocciolato.

Manca sempre qualcosa alla nostra esperienza...e mi dico "goditelo cosi come e'!" 

 

Respiro...

Chiudo gli occhi e penso che in fondo a Napoli avevano gia' intuito cosa fosse la Mindfulness.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici